Virtus abbiamo un problema: Fells mai così male in carriera

Virtus abbiamo un problema: Fells mai così male in carriera

Quelle registrate finora in maglia Virtus sono le peggiori cifre nella carriera di Courtney Fells. In suo aiuto potrebbe arrivare il rientro in campo di Allan Ray, leader annunciato dei bianconeri.

 3.9 palle perse (primo in questa classifica) e 8.9 punti di media col 32.7% da due e il 28.9% da tre: sono queste le statistiche impietose delle prime nove uscite di Courtney Fells in maglia Virtus. Un giocatore che si era presentato con 18 punti nel suo debutto a Varese e che poi è stato decisivo in sole due occasioni, le vittorie con Pistoia (17 punti) e Cantù (16 punti).
Nelle ultime tre partite ha rischiato di registrare più palloni perduti che punti a referto, segno inequivocabile che qualcosa non va. I numeri dell’esperienza sotto le Due Torri sono finora i peggiori della carriera di Fells. Come riporta Stadio, la guardia americana mai ha tirato peggio del 33% da tre e il 45% dal campo, cifre ben al di sopra di quelle di queste prime nove gare in Italia.
Il punto della questione è un altro però. Quando è arrivato a Bologna, il ragazzo di Shannon sembrava pronto per dare da subito una mano alla squadra di Valli, che aveva la necessità di cambiare Williams. Adesso invece Fells appare in confusione, tanto da prendere scelte tecniche sbagliate e che sono costate care alla Virtus. Questo ha fatto perdere fiducia nell’esterno che non riesce proprio a sbloccarsi.
Un dato è da sottolineare: i tiri presi di media sono calati e in lunetta non va quasi mai. Si torna sulla questione della mancanza di decisione nell’americano, troppo titubante in certi frangenti della gara. La soluzione al problema potrebbe essere il rientro di Allan Ray. Il capitano bianconero darebbe una grossa mano in fasi realizzativa, diventando automaticamente il punto di riferimento quando le cose vanno male o nei possessi decisivi.
Fells non sarebbe più gravato del peso di sobbarcarsi quasi interamente l’attacco virtussino, ma potrebbe giocare più sugli scarichi dello stesso Ray e dei compagni, più che con la palla in mano. A quel punto starebbe al classe ’85 farsi trovare pronto e mettere quei tiri che finora non sono entrati. Non resta quindi che attendere il rientro del capitano, che tutti si augurano possa essere il toccasana non solo per Fells ma per tutta la Virtus.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy