Valli: “Volevamo una squadra giovane, in due settimane avremo il 4”

Valli: “Volevamo una squadra giovane, in due settimane avremo il 4”

Ha preso forma la Virtus voluta da Giorgio Valli, all’appello manca solo il 4 titolare che, nella mente un po’ di tutti i tifosi bianconeri, si spera possa essere ancora Okaro White. Su questo e sulle altre operazioni di mercato, il coach virtussino ha fatto il punto della situazione al Corriere di Bologna. Si parte dal nuovo acquisto Penny Williams: “Mi piace per la pallacanestro essenziale che gioca – ha ammesso Valli – pochi ricami e propensione al gioco di squadra, sappiamo che è giovane e leggero ma si lavoreremo su. Abbiamo un settore esterni giovane con giocatori in via di formazione, la ricerca è stata basata proprio su questo”. Roster praticamente costruito a metà luglio, sinonimo di chiarezza di intenti e obiettivi: “Siamo al secondo capitolo della storia, l’anno scorso siamo partita da un meno due e zero giocatori in roster, invece quest’anno abbiamo un nucleo importante da cui ripartire”. Chiaro, manca ancora il 4 titolare. Si pensa ancora a White, anche se Valli rimane più prudente e studia piani alternativi: “Villalta non chiude la porta e fa bene, io sono più pragmatico e penso ai piani B e C. Ho parlato con Okaro, ha altre ambizioni e altro mercato al momento. Noi non aspettiamo solo lui perché ci sono altre opzioni, dico a me stesso che il discorso è chiuso ma mai dire mai, White sta alla finestra e quando si lavora bene assieme non ci si dice mai addio”. La scelta del quattro deve, inoltre, essere ponderata e valutata assieme alle caratteristiche del nuovo centro Pittman? “Non sono così rigido nella scelta – ha affermato Valli – l’importante è che sia un atleta e che abbia umiltà e predisposizione al lavoro. Che abbia tiro non è vincolante, a Ferrara avevo Jamison da 5 e Ebi da 4, poi è ovvio che tutti vorremmo un Nowitzki”. Si chiude con le tempistiche sulla ricerca del 4, ci sarà da attendere: “Quelli a cui puntiamo ancora non si pronunciano, se dobbiamo accontentarci possiamo aspettare due settimane. E’ una Summer League in cui manca la classe media, difficile innamorarsi a prima vista di un calciatore, però guardandoli e riguardandoli si può trovare ciò che fa al caso nostro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy