Valli: “È una partita storica, i ragazzi daranno anche quello che non hanno”

Valli: “È una partita storica, i ragazzi daranno anche quello che non hanno”

Le parole di coach Valli nella conferenza stampa prima della gara salvezza contro Reggio Emilia.

Stasera la Virtus Bologna si gioca la salvezza nella decisiva trasferta a Reggio Emilia, con un orecchio attento ai risultati di Caserta e Torino. In caso di sconfitta infatti i bolognesi dovranno incrociare le dita e sperare nella sconfitta dei campani o dei piemontesi. Il coach delle Vu Nere, Giorgio Valli, presenta così la gara di stasera: “È superfluo sottolineare l’importanza di una partita storica, noi ci siamo guadagnati questa possibilità vincendo con Torino e ripartiremo da lì. Speravamo in qualche recupero in questa pausa prolungata, invece la situazione si è un po’ aggravata. Si sono aggiunti infortuni, quello più grave a Valerio Mazzola che ha preso una botta al polso destro. La spalla di Andre Collins è ancora dolente, Simone Fontecchio lunedì si è procurato una distorsione alla caviglia e c’è sempre il problema del piede destro di Michele Vitali. I ragazzi però sono i primi a minimizzare, vogliono esserci, sanno quello che vanno a fare e cosa rappresentano. Andranno a Reggio Emilia per dare anche quello che non hanno”. 

Valli chiude poi parlando delle motivazioni dei giocatori americani: “Hasbrouck nell’ultima gara ha segnato zero punti ma ha sfoderato una maiuscola prova difensiva annullando l’avversario. I giocatori vanno in campo per vincere le partite e gli americani sono professionisti in questo. Sfatiamo un luogo comune: questi ragazzi ci hanno dato dentro tutto l’anno e sono in campo per dare una mano alla Virtus. Una retrocessione inciderebbe anche sulle loro carriere e a al di là dei soldi, degli interessi fuori campo, andiamo tutti in campo per vincere, vale per tutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy