Valli al QS: “Orgoglioso dei miei, ma dobbiamo essere meno ingenui”

Valli al QS: “Orgoglioso dei miei, ma dobbiamo essere meno ingenui”

Le parole del coach della Virtus a margine della sconfitta dei bianconeri a Venezia.

È un coach Valli arrabbiato per il risultato, ma comunque soddisfatto per la prova dei propri ragazzi, quello che si presenta nella sala stampa del Taliercio. La Virtus è andata ad un passo o meglio ad tiro, quello di Vitali, dal centrare un blitz che sarebbe stato importantissimo.

Non solo perché il primo in trasferta, ma soprattutto perché avrebbe portato serenità a tutto l’ambiente, viste le contemporanee sconfitte di Capo D’Orlando e Torino. Invece la classifica resta immutata, con le V nere sempre a quota dieci punti insieme alla Manital e a Pesaro, a più due dall’ultimo posto occupato dai siciliani. 

Sono molto arrabbiato per il risultato finale – commenta il coach bianconero – ma ho poco da rimproverare ai miei, se non che dobbiamo essere più furbetti e non farci beccare a commettere falli stupidi, che abbiamo fatto solo per foga. A voler cercare il pelo nell’uovo, forse abbiamo sprecato qualche palla a metà campo, ma la nostra prestazione resta ottima, al limite delle possibilità della nostra squadra“.

Proprio sulle difficoltà del momento si concentra Valli: “Siamo corti purtroppo, ma questi siamo e con questi giochiamo. Fino al ritorno di Ray non abbiamo alternative“. Il coach virtussino chiude con un pensiero sul metro arbitrale: “Le cifre dicono che Venezia ha tirato ventuno liberi nell’ultimo quarto, mentre noi solo uno, così come nella terza frazione. Bisogna migliorare da questo punto di vista, ma siamo soddisfatti: non era facile giocare contro una squadra così esperta e fisica“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy