Uragano sul basket italiano: Siena rischia la revoca di sei scudetti

Uragano sul basket italiano: Siena rischia la revoca di sei scudetti

Un uragano si abbatte sul basket italiano, Siena rischia la revoca dei sei scudetti dell’era Minucci e anche il coach Pianigiani rischia una squalifica.

Come riporta “La Gazzetta dello Sport” la Mens Sana Basket è stata dichiarata fallita nel luglio 2014, ma dal 2012 è indagata nell’ambito dell’operazione “Time Out” ed è accusata di pagamenti in nero, accesso abusivo al credito e associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale e alla bancarotta fraudolenta. Al centro del ciclone c’è anche Simone Pianigiani che è stato convocato in settimana dalla Procura Federale, l’ex coach azzurro è accusato della violazione dei principi di lealtà e correttezza, rischia una squalifica da tre mesi a tre anni, ma è improbabile che per lui arrivi una stangata. La sua posizione dal punto di vista penale è stata archiviata e le accuse sull’evasione fiscale sono cadute visto che le dichiarazioni dei redditi contestate sono state inferiori alla soglia di punibilità.

L’inchiesta “Time Out” è sempre più vicina alla conclusione ed è sempre più probabile la revoca dei sei scudetti alla Montepaschi Siena. Entro la fine del mese dovrebbero essere trasmessi gli atti alla Fip e se sarà confermata la frode sportiva verranno cancellati sei anni di trionfi della squadra senese sconvolgendo l’albo d’oro. È fuori dal periodo indagato lo scudetto vinto nel 2006/2007 in finale contro la Virtus Bologna, visto che i documenti validi riguardano la stagione 2007/2008 e le successive. La riassegnazione dei sei scudetti non sembra percorribile dato che il basket prevede due fasi distinte di gioco, la regular season e i playoff. Per la Virtus Bologna quindi, grande rivale di Siena in quelle stagioni, non ci sono speranze di ottenere un inaspettato scudetto a tavolino.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy