Salieri: “Fortitudo, fino ad ora ottimo lavoro”

Salieri: “Fortitudo, fino ad ora ottimo lavoro”

Coach Stefano Salieri ha allenato la Fortitudo in passato, per la precisione sotto la denominazione Eagles quando ancora le vicissitudini societarie erano lontane dall’essere risolte. Il coach, ex anche del Gira Ozzano che affrontò la Effe nel playoff di Lnd qualche stagione fa, culminato con la vittoria sulla sirena di Malaventura, è stato intervistato da Stadio sulle operazioni che la società biancoblù ha portato avanti fino ad ora: “Per adesso il voto è altissimo – ha ammesso Salieri – la Effe ha confermato l’ossatura della passata stagione e ha perfezionato i nuovi arrivi in tempo, in questo modo c’è la percezione che la società abbia le idee chiare e lo staff tecnico può lavorare in tranquillità per la prossima stagione”. Una Fortitudo che si presenta ai nastri di partenza come una squadra molto fisica: “Boniciolli ha a disposizione giocatori che completano un gruppo vincente, sarà una Effe dal tasso fisico importante, poi Daniel può far fare il salto di qualità alla squadra. In A2 in quel ruolo non ha rivali”. Un parere anche sui giovani: “Montano ha di fronte l’anno della possibile consacrazione, sarà chiamato ad essere protagonista ed aumenteranno le sue responsabilità. Candi non è assolutamente un azzardo, anzi, una filosofia che condivido pienamente. A Siena vinsi una Coppa Italia con Imbrò e Tessitori che avevano sedici anni”. Infine, un parere generale sul campionato: “Vedendo i due gironi, la Fortitudo è una squadra che fa della solidità la propria forza. Pensare ad un’altra promozione non è utopia, ci sono squadre con grandi nomi ma i pronostici andranno confermati sul campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy