Rosselli: “Virtus, il bello arriva alla fine”

Rosselli: “Virtus, il bello arriva alla fine”

L’intervista a Guido Rosselli al Resto del Carlino.

Mentre in città si respira già aria da derby, l’ala della Virtus Guido Rosselli preferisce guardare di partita in partita e ai miglioramenti che le Vunere possono avere nel corso del campionato. Ecco le sue parole:

“Siamo partiti col piede giusto contro Piacenza, una partita che vale di più dei due punti conquistati – ha affermato Rosselli – L’aspetto importante è che i nostri giovani hanno tenuto bene il campo, quando non c’è Ndoja, fondamentale nel nostro sistema, i giovani avranno il loro spazio”. Il pubblico, comunque, ha chiesto alla squadra di partecipare per vincere: “Ci sta, noi dobbiamo sempre giocare per vincere, ma tra dire questo e dire che si deve essere promossi in A c’è differenza. Su 32 ne sale una soltanto e chi dice già ora che vuole quel posto parte col piede sbagliato. La storia dei playoff dice che spesso chi vince la regular season poi fa fatica. L’anno scorso in finale c’erano Brescia e Fortitudo, nessuna era arrivata prima, quando fui promosso io con Torino ci fu Verona che dominò ma venne poi eliminata da Agrigento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy