Ramagli: “Non si vive di passato”

Ramagli: “Non si vive di passato”

L’intervista al coach virtussino su Stadio.

Due sconfitte consecutive hanno forse incrinato qualche certezza, una netta in casa contro Ravenna, l’altra per via di una sconsiderata gestione degli ultimi secondi di gioco. Il coach virtussino Ramagli predica calma, senza proclami:

“A Ferrara bastava rimettere, abbiamo sbagliato – ha affermato Ramagli – E’ ovvio che il fallo l’avevamo chiamato, Rosselli lo aveva anche fatto ma con i nuovi regolamenti gli arbitri non lo hanno sanzionato. Sul futuro dobbiamo rimanere umili, perché non si vive di riflessi del passato. Siamo una buona squadra di Legadue e dobbiamo sbucciarci i gomiti, ripartiremo da qui. Stiamo violentando Rosselli e Oxilia in ruoli non loro, c’è sempre la coperta corta da qualche parte. Spero di rivedere presto Klaudio, deve fare ulteriori accertamenti ma non so quando rientrerà con certezza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy