Mota: “Boniciolli grande professionista, con Montichiari non sarà facile”

Mota: “Boniciolli grande professionista, con Montichiari non sarà facile”

Soddisfatto il presidente della Fortitudo Massimo Mota ma consapevole che il percorso non è ancora finito. Testa bassa e pedalare è il motto che il numero uno biancoblù vuole spendere per non allentare la tensione: “Ci aspettano ancora arrivi in salita – ha ammesso Mota a Stadio – Montichiari è una squadra forte e attrezzata e per noi sarà una sfida difficile. Nelle partite da dentro o fuori conterà tutto, anche il più piccolo particolare”. Uno dei punti di forza della Effe è sicuramente il pubblico: “Sarà fondamentale, a Bergamo è stato un fattore e i ragazzi lo sentono in campo. Si vede come a fine gara ci tengano a ringraziare i tifosi”. Poi c’è il coach, autore del cambio di passo in questa stagione: “Grande merito a Boniciolli, ha dimostrato di essere un grande professionista sapendo valorizzare gli aspetti positivi dei giocatori e correggendo i difetti”. C’è anche il discorso economico, il fattore campo a favore porterà maggiori introiti: “In questo campionato è la Fortitudo a portare incassi alle altre – ha affermato Mota – siamo un bel toccasana per tutti quando andiamo a giocare su altri campi. Noi poi non siamo una società di milionari che possono permettersi qualunque follia. Si cerca di gestire nel migliore dei modi quanto si ha a disposizione evitando sprechi”. In questa Effe stanno dando una grande contributo anche i giovani, un merito in più per il settore giovanile: “Siamo molto orgogliosi di entrambi, sapendo che dopo di loro ci saranno altri ragazzi del vivaio in grado di aiutare la prima squadra. Dialoghiamo con la SG per costruire un settore giovanile che possa ambire a traguardi importanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy