Montano: “Siamo ancora al 60%”

Montano: “Siamo ancora al 60%”

Sarà uno dei punti di forza della Fortitudo che si appresta a rivivere il campionato di A2, Matteo Montano sta distribuendo bene le sue statistiche in questa prima parte di preaseson e nonostante la sconfitta contro Tortona, il bilancio è buono. Il ruolo di Montano quest’anno sarà quello di sesto uomo, una pedina fondamentale nel bilancio di squadra: “Play o guardia per me non cambia – ha affermato Montano – per la squadra sono pronto a tutto, l’importante è la Fortitudo e non i singoli”. Il bilancio di questa fase di ritiro è buono: “Non siamo al massimo della forma, probabilmente al 60%. Fisicamente stiamo lavorando bene ma dobbiamo prendere il ritmo partita. I prossimi tornei saranno importanti anche per conoscerci ancora meglio in campo e sistemare alcuni giochi”. Sono arrivati anche due americani, ragazzi deputati a far fare il salto di qualità alla squadra: “Sono due bravissimi ragazzi, cestisticamente intelligenti e caratterialmente lottatori. Hanno lo spirito Fortitudo. Sono l’ideale per noi, Flowers è un leader silenzioso ma quando c’è da prendersi la responsabilità non si tira indietro, Daniel è super, salta, lotta, si butta. Non potremmo chiedere di meglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy