Mazzola: “Virtus squadra di prospettiva, cercherò di migliorare le percentuali”

Mazzola: “Virtus squadra di prospettiva, cercherò di migliorare le percentuali”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Vacanza ma anche tanto lavoro per Valerio Mazzola, il lungo ha concluso la stagione con qualche acciacco fisico ma ora sta bene e durante questa estate, assieme agli assistenti di Valli, ha cercato di migliorare la sua percentuale dalla lunga distanza, per quella che può diventare un’arma tattica importante: “Uno degli obiettivi della stagione è migliorare le statistiche – ha affermato Mazzola a Stadio – devo diventare oltre che una opzione difensiva anche una offensiva. Io, Cavicchi e Fedrigo abbiamo lavorato per migliorare quel 13% da tre”. L’arrivo di Pittman potrebbe togliere minuti a Mazzola, ma questo non è un problema: “Più giocatori forti ci sono in squadra e più si costringe l’avversario a ripartire la concentrazione su più elementi, in questo senso potrebbero esserci più spazi”. E’ una Virtus che basa la sua forza anche sulla coesione del gruppo, è proprio Mazzola a raccontarci un episodio significativo: “Ray è in Italia da diversi anni ed è il nostro capitano, sapeva che io ho sempre giocato con il 14 che era anche il suo numero al college, nonostante questo e nonostante sia il nostro capitano, mi ha detto di prendere il numero perché mi stima come persona. A fine anno gli ho mandato un messaggio dicendogli che possiamo fare un anno per uno”. Tornando agli schemi e alle tattiche, per Mazzola si prospetta un minutaggio da 4, poi con l’inserimento di Odom che è un lungo molto perimetrale le caratteristiche sembrano completarsi: “Due numeri 4 diversi fanno sempre comodo, io giocherò più da 4 e avrò meno minutaggio e so che dovrò ripartire da zero. Le sfide mi piacciono e poi quello di ala è un ruolo che sento mio. Metterò pezze ben volentieri”. Chiusura sugli obiettivi di stagione: “Innanzitutto dobbiamo ripeterci e se possibile migliorare in trasferta, siamo carichi e non vediamo l’ora di cominciare. E’ bello anche andare a letto stanco e senza esserti risparmiato, sensazioni che mi mancando da maggio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy