Mancinelli: “Tutto procede bene, abbiamo talento. Virtus? Può essere la sorpresa”

Mancinelli: “Tutto procede bene, abbiamo talento. Virtus? Può essere la sorpresa”

Le parole di Stefano Mancinelli in una intervista concessa a Stadio

La Fortitudo punta sul talento e sull’esperienza. Parola di Stefano Mancinelli, capitano della Effe che andrà a caccia della promozione.

“Credo che la squadra abbia più talento ed esperienza – ha ammesso – Si sta creando la chimica giusta e il lavoro procede bene. Vogliamo arrivare pronti per l’inizio del campionato. La leadership? Ci sono tanti elementi di valore e con carattere, prendete Gandini che ha grande esperienza o Amici che è forte. Ci servirà l’aiuto reciproco e dovremo imparare a rinunciare a un tiro forzato per fare un passaggio in più”.

Ancora Mancinelli: “Il mio ruolo? Sono un lungo atipico, posso giocare 3,4 e 5 ma per la Effe giocherei ovunque. A 18 anni pensavo di diventare un esterno per essere più futuribile ma ora mi concentro solo sull’obiettivo di squadra. Vogliamo la promozione e possiamo giocarcela con tutti. Dovremo partire bene facendo attenzione a squadre come Trieste e Treviso, ma anche Mantova e Ferrara potranno essere pericolose. Siena a Ovest invece è fortissima”. Un pensiero sulla Virtus: “Parliamo spesso io e Guido Rosselli, credo che la V possa essere la rivelazione per lo Scudetto. Basta vedere Venezia”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy