Legadue: Fortitudo ko, la Virtus vince a Roseto

Legadue: Fortitudo ko, la Virtus vince a Roseto

Seconda sconfitta in casa per la Effe, la Virtus ottiene la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia

Brutta partita per la Fortitudo che esce sconfitta per la seconda volta davanti al suo pubblico. Partita ordinata per Udine che imbriglia la Effe limitata da una imprecisione di base che non ha mai consentito ai biancoblù di mettere in discussione la partita fino al finale. Udine sempre in comando, già alla prima sirena è 14-21. Il secondo quarto è un trauma per la Effe, a secco per 7 minuti, fortuna che Udine trova solo una tripla in quattro giri di lancette. Il 27-34 del 20’ è oro colato.

Nella ripresa la GSA scappa, va avanti più volte in doppia cifra fino a che Campogrande con 5 punti in fila riporta in vita la Fortitudo a meno di tre dal termine del quarto periodo, dimezzando il più dodici di Udine. Montano produce una rubata e canestro, i padroni di casa arrivano fino al meno tre dopo un parziale di 11-0 ma Udine effettua le scelte giuste nel finale allungando di nuovo sul 66-72 finale complice anche una palla in parterre della Effe nel possesso decisivo. Fondamentale Okoje con 28 punti. Per la Fortitudo seconda sconfitta interna della stagione dopo Verona, al termine di una partita giocata male per 36 minuti e discretamente per 4.

A Roseto la Virtus deve fare i conti con la precisione dall’arco di Roseto che piazza triple su triple un po’ con tutti i giocatori. Radonjc, Amoroso, Smith e Fattori, pioggia di bombe che però non scalfisce le V Nere brave a restare a contatto nonostante le altissime percentuali avversarie. Virtus a rincorrere per due quarti buoni, poi alla fine del terzo una tripla di Rosselli e un appoggio di Lawson danno il più 2 agli ospiti sul 68-70 al termine di quarto spadroneggiato dal bomber Smith da una parte (4 su 4 da tre) e Umeh dall’altra. Più attacchi che difese. Partita punto a punto nell’ultimo quarto, ancora Smith e Umeh protagonisti ma la Virtus trova giocate importanti da Rosselli che cambiano un po’ l’inerzia della partita. Spizzichini mette una tripla importante per il più 6 per il 76-82, Spissu replica per il + 9 a meno di due minuti dal termine sul punteggio di 78-87. Il finale è in controllo, Roseto deraglia nel momento importante, per la Virtus la vittoria vale l’accesso alla Finale Eight di Coppa Italia. Finisce 81-90.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy