Lamma: “Pazienza e calma, ecco cosa manca per il salto di qualità”

Lamma: “Pazienza e calma, ecco cosa manca per il salto di qualità”

Tempo di ricordi in casa Fortitudo, sabato la Effe sarà di scena a Montichiari dove l’anno scorso si guadagnò l’accesso ai playoff. Quella volta in campo c’era pure Davide Lamma, ora dietro una scrivania: “Il campionato, di fatto, lo vincemmo lì – ha ammesso Lamma al Carlino – superammo un esame di maturità importante. Essendo una delle mie ultime partite ricordo l’infrazione a cui costrinsi Scanzi, il loro play, a 8 secondi dal termine. Non fu solo merito mio, era come se lo avessimo fatto tutti”.

Per la Fortitudo è il momento di dare continuità ai risultati, o quantomeno di non navigare tra gli alti (casalinghi) e bassi (in trasferta): “Il nostro pubblico ci dà sicurezza, fiducia, mentre in trasferta non abbiamo ancora quella maturità che ti porta ad essere compatto e unito su campi che non conosci”. Lamma dunque predica calma: “Serve pazienza e convincersi che l’impegno non basta. In Serie B segnavo tanto, in A giocavo poco e durante la settimana cercavo di capire cosa correggere e cosa migliorare tecnicamente”. E a Montichiari mancherà Flowers: “E’ una occasione per tutti, io da giocatore l’avrei vissuta così. Loro sono forti e per noi sarà difficile, ma a volte viene più facile giocare da sfavoriti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy