La Virtus non chiude la porta al ripescaggio

La Virtus non chiude la porta al ripescaggio

Il club bianconero ha chiesto alla Fip di posticipare la trasformazione da società professionistica a dilettantistica.

La Virtus non chiude l’ipotesi al ripescaggio. Pietro Basciano ha infatti chiesto alla Fip di posticipare i procedimenti burocratici per la trasformazione della Vunera da club professionistico a club dilettantistico. Un chiaro segnale del fatto che la Virtus non lascerà nulla di intentato, come riporta il Qs.

Per quanto riguarda gli aspetti, se non dovesse essere ripescata, la Virtus dovrà chiarire la posizione di Basciano. Il presidente di Fondazione è anche presidente di Lnp, e oltre a guidare la Fondazione Virtus è il numero uno di Trapani. Non potrà ricoprire tutti gli incarichi. Sotto il profilo del coach, la scelta è ricaduta su Ramagli, mentre per il ruolo di Ds sarà ballottaggio tra Trovato e Della Fiori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy