La Fondazione è pronta a investire, vicino l’arrivo di Dawkins

La Fondazione è pronta a investire, vicino l’arrivo di Dawkins

Nell’assemblea dei soci della Virtus di ieri sera si è discussa la linea d’azione per affrontare gli ultimi di campionato che vedono le Vu Nere in piena lotta salvezza.

È durata più di tre ore l’assemblea della Fondazione Virtus nella quale si è discussa la delicata situazione del club.

Come riporta “Il Resto del Carlino” erano presenti solo la metà dei 32 soci, ma nonostante questo è stato comunque difficile definire una strategia comune per concludere la stagione nel migliore dei modi. In primis si è deciso di mettere mano al portafogli con un aumento di capitale sia per dare respiro alle casse del club, coprendo gli 800mila euro che mancano da qui a fine stagione, sia per operare sul mercato: serve un degno sostituto dell’infortunato Allan Ray. Il capitano dovrà saltare 4/5 partite, per sopperire alla sua assenza si pensa all’acquisto di Andre Dawkins classe 91′ di 193 centimetri che ha rescisso ieri il suo contratto con Torino dove in 20 gare ha segnato 9,7 punti stando in campo per 27. Non è una primissima scelta, ma in questi momento dell’anno e in questi tempi ristretti è difficile trovare di meglio. Si punta a far esordire Dawkins già domenica contro Milano, poi dovrebbe continuare il rodaggio con Sassari per arrivare al meglio nella sfida salvezza contro Varese. L’altra questione da discutere riguardava l’elezione del nuovo presidente e non è ancora stata risolta: il presidente della Fondazione Pietro Basciano farà un sondaggio tra tutti i soci per individuare il nuovo numero uno che avrà il delicato compito di guidare la squadra verso la salvezza. Intanto la società ha ricordato ai giocatori che, come previsto nel contratto di Lega, in caso di retrocessione saranno decurtate le ultime due mensilità di stipendio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy