ItalBasket ko con il Canada nella finale del torneo di Bologna, Belinelli out per un colpo alla testa

ItalBasket ko con il Canada nella finale del torneo di Bologna, Belinelli out per un colpo alla testa

di Tommaso Rocca

  • Prima sconfitta dal ritorno sulla panchina azzurra per Ettore Messina e la nazionale italiana di basket che nell’Imperial Basketball City Tournament è battuta in finale dal Canada dopo un tempo supplementare. Al PalaDozza gli azzurri scendono in campo già senza Bargnani (trauma al gomito destro) e durante l’incontro sono costretti a rinunciare anche al “padrone” di casa Marco Belinelli per un colpo allo zigomo fortuito oltre che a Daniel Hackett vittima di un risentimento muscolare alla coscia, cosicché il Canada ne approfitta e regola di misura i nostri con un 74-71 finale che gli permette di portarsi a casa il torneo bolognese. Dopo aver disputato amichevoli piuttosto “soft” e vinte senza troppi patemi la squadra di Messina trova finalmente sulla propria strada un avversario di rango che la costringe ad una gara punto a punto dove il massimo vantaggio registrato è il + 7 canadese all’inizio del terzo quarto. Gli azzurri reagiscono e grazie a un Alessandro Gentile in ottima forma (miglior realizzatore azzurro a quota 16 alla pari di Danilo Gallinari) in uscita dalla panchina restano a contatto chiudendo i tempi regolamentari sul 61 pari e cedendo solo all’overtime quando le rotazioni azzurre erano notevolmente ridotte visti i problemi di alcuni giocatori e i nordamericani hanno fatto valere tutta la loro fisicità guidati dall’NBA Ennis (guardia dei Milwaukee Bucks) e dall’ex prima scelta del draft di ormai tre stagioni fa Anthony Bennett. L’Italia può recriminare per delle basse percentuali da tre ma ha dimostrato di saper lottare e di essere pronta a giocarsi partite intense e logoranti come quella di ieri con i canadesi, anch’essi prossimi protagonisti del torneo preolimpico (ma inseriti nel girone di Manila) in partenza tra una settimana esatta. Non dovrebbero creare troppe preoccupazioni gli incerottati azzurri: Belinelli, accolto da una grande ovazione da parte del PalaDozza al suo ingresso in campo ieri alla pari di coach Messina, ha giocato meno di un tempo e si è precauzionalmente fermato dopo aver subito un duro colpo, seppur involontario, allo zigomo che lo ha messo ko. Le sue condizioni saranno monitorate in questi giorni che separano gli azzurri dall’ultima amichevole contro Porto Rico prevista per giovedì a Biella ma con ogni probabilità “Beli” sarà al suo posto nello starting five azzurro quantomeno a Torino il 4 luglio contro la Tunisia. Da valutare più approfonditamente le condizioni di Bargnani e Hackett ma per ora in casa azzurra non è scattato alcun allarme rosso, nemmeno per una sconfitta, la prima dal ritorno in panchina di Ettore Messina, che potrebbe avere più risvolti positivi che negativi se presa con il giusto spirito dagli azzurri che sanno che da lunedì prossimo al PalaAlpitour di Torino non ci sarà più la possibilità di sbagliare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy