Il presidente della federbasket Petrucci: “A2 stellare, tanti italiani e pubblico da serie A”.

Il presidente della federbasket Petrucci: “A2 stellare, tanti italiani e pubblico da serie A”.

“Il prossimo campionato di A2 sarà il più bello di sempre”. Le parole del presidente della federbasket Gianni Petrucci al Carlino sono importanti e rispecchiano pienamente il felice momento del basket italiano. Palazzetti sempre pieni, spazio agli italiani e club prestigiosi che stanno tornando ad alti livelli. L’A2, come spiega bene Petrucci, è il perfetto esempio di tutto questo: “E’ il campionato degli italiani, ci sono tante realtà che hanno impianti con una capienza superiore a quelli della serie A e ci sono club con un blasone importante che sono tornati alla ribalta”. Come la Fortitudo. Effe che può contare su uno dei pubblici più presenti. “C’ero anche io al PalaDozza -racconta il presidente federale- come ero a Treviso. La passione per il basket in Italia c’è ed è pronta a crescere se ci sono realtà sane che si rimettono in gioco”.

Spazio agli italiani. In serie A molte squadre hanno deciso di affidarsi al 5+5 dando così più spazio ai giocatori di casa nostra, come nel caso di Reggio Emilia. “Penso che Reggio -afferma Petrucci- stia dimostrando il valore della programmazione e dei nostri giocatori”. Scelta importante anche in chiave azzurra, in previsione dei campionati europei della nazionale maggiore e dell’under 20.

Unico neo, a detta di molti club, è la presenza di una sola promozione in una serie a 32 squadre. “La scorsa settimana ho ricevuto da Basciano una lettera in cui le società di A2 mi chiedono 2 promozioni -spiega a tal proposito Petrucci- Io rispondo dicendo che le regole non si cambiano in corso. Comunque incontrerò chi di dovere, sentirò le ragioni di tutti dopo di che verranno fattele opportune valutazioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy