Fortitudo, serve serenità. La squadra è con Vandoni

Fortitudo, serve serenità. La squadra è con Vandoni

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Momenti delicati in casa Fortitudo dopo la sconfitta di Udine, gli arrivi di Carraretto e Italiano sembravano aver risolto determinati problemi che invece si sono riproposti durante l’ultima partita. I sogni di vetta sembrano sfumare e ora occorre prendere una strada chiara per quanto riguarda la gestione societaria. La squadra ha in più di una circostanza dimostrato di essere dalla parte del coach e a questo punto potrebbe essere necessario ascoltare le sue esigenze di mercato. In particolare la presenza di sei esterni, la chiave per vincere il campionato. Sotto questo punto di vista la situazione di Sorrentino non è delle più semplici. Sarebbe dovuto andare a Napoli ma la trattativa è saltata e ora si allena con l’under 19. Se entro il 28 febbraio non troverà una sistemazione, la Effe rischia di ritrovarsi un ingaggio pesante a gravare sul bilancio. A quel punto varrebbe la pena reintegrare il giocatore. Rientra invece il caso Iannilli, il suo gesto di stizza non era rivolto all’allenatore ma alla sua prestazione non all’altezza. Tra l’altro, il centro romano, ha giocato da inizio stagione con vari acciacchi fisici dando sempre il massimo per la maglia. Anche a Udine è sceso in campo con un fastidioso problema alla caviglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy