Fortitudo, poker di giovanissimi in prima squadra. Candi play titolare

Fortitudo, poker di giovanissimi in prima squadra. Candi play titolare

Boniciolli, dopo essersi conquistato a suon di vittorie la stima e l’ammirazione di piazza e società, sta dimostrando di avere le idee chiare e di non lasciarsi influenzare dalla carta d’identità dei giocatori. 

In in mondo, come quello dello sport, in cui vincere tutto e subito sembra essere il mantra dei più e dove i giovani più acerbi e inesperti vengono spesso lasciati in panca a guardare, il mister biancoblù sta invertendo la rotta.

Boniciolli, infatti, con ogni probabilità si prepara ad inserire nella sua Fortitudo un poker di giovanissimi: Candi, Campogrande, Rovatti e Errera.

Candi è confermato e a lui quest’anno toccherà il ruolo di play titolare a soli 18 anni. Definito dallo stesso mister “un fuoriclasse assoluto che, se non si perderà nei prossimi anni, potrà conquistare la maglia della Nazionale maggiore”, il giovane biancoblù ha dimostrato abnegazione e carattere ed è pronto a mettersi al lavoro per affinare le sue qualità di regista. 

Così come sta facendo Luca Campogrande. Cresciuto nella Sam Basket Roma, il giovane classe 1996 sta svolgendo in questi giorni i provini al Paladozza e, salvo imprevisti, dovrebbe essere inserito in prima squadra.

Anche per l’altro giovane in prova Andrea Rovatti, guardia della Pallacanestro Reggiana, dovrebbe arrivare la soddisfazione dell’ingresso nei dodici. Insieme a loro ci sarà Danilo Errera, il lungo del settore giovanile della Effe.

Intanto resta ancora da chiarire la situazione Lestini. Non sono ancora arrivati comunicati ufficiali da parte della società ma sembra molto difficile, se non ormai impossibile, che il giocatore venga tesserato. Al suo posto è pronto Francesco Quaglia, un elemento differente rispetto a Lestini, con meno tiro dalla lunga distanza ma una maggiore predisposizione alla lotta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy