Fortitudo, buona anche la seconda: battuta Agrigento

Fortitudo, buona anche la seconda: battuta Agrigento

Secondo colpo esterno della Effe, ora gli uomini di Boniciolli possono chiudere la serie già venerdì.

La Fortitudo reagisce nel migliore dei modi all’assenza di Flowers ed espugna per la seconda volta il Pala Moncada. I biancoblù si portano dunque sul due a zero nella serie e avranno la possibilità di chiudere i conti venerdì al Pala Dozza. Partita equilibrata quella di ieri sera, ma a dominarla è stato ancora una volta Valerio Amoroso che chiuderà con 23 punti e 9/11 dal campo. Decisive le triple, in particolar modo una di Montano a rintuzzare l’allungo dei padroni di casa sul 63-58. La palla danza sul ferro e poi sul tabellone prima di entrare, un po’ di fortuna non guasta mai. E’ proprio quel canestro a girare la partita del finale prima dell’allungo della Effe sempre con Amoroso grazie ad un canestro e fallo e ad una tripla. Sul 69-65 Piazza spara da lontano senza segnare, è l’allungo decisivo

Il resto della partita è stato come detto equilibrato e spettacolare. Agrigento trovava punti importanti dal solito Evangelisti, più quelli più sorprendenti di De Angelis (13). Ancora buona la regia di Piazza che però cala vistosamente nel finale quando la Fortitudo dimostra di avere più energie e la panchina più lunga. I padroni di casa non sono mai stati avanti nel primo tempo, ma la Effe non è mai andata sopra i 6 punti di vantaggio. Dall’altra parte il massimo vantaggio è stato di 5 a testimoniare l’equilibrio di una gara giocata sui nervi e dall’arco. Tremende le percentuali della Effe (56% da due e 48% da tre), bene Campogrande schierato titolare, ottimo Candi a gestire le situazioni più delicate. E’ lui a mettere una tripla sulla sirena di metà partita ed è lui a chiuderla con i liberi nel finale. E’ una gran Fortitudo, la promozione non è solo una speranza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy