Effe, Raucci: “Il mio marchio di fabbrica? La difesa”

Effe, Raucci: “Il mio marchio di fabbrica? La difesa”

Le parole di Raucci

E’ sicuramente uno dei punti di forza della Fortitudo targata Boniciolli che ha strapazzato Verona nell’ultimo turno di campionato. Davide Raucci ha capito che nel corso di una partita anche due o tre piccole cose fatte bene possono fare la differenza: “Una volta mi pesava stare dietro alle quinte, pensavo che il valore di un giocatore si vedesse dai punti realizzati – ha ammesso Raucci come riporta Stadio – invece Boniciolli mi ha fatto capire che si può fare la differenza anche tirando tre volte e prendendo due rimbalzi. Ha definito i ruoli”. E’ dunque soddisfatto Raucci del suo rendimento: “Sono contento, ma è un merito che va condiviso con lo staff tecnico, con Comuzzo con cui ho lavorato questa estate, due mesi che mi hanno permesso di costruire la mia identità”. Dove non arriva ancora il talento arriva altro: “So di non essere al livello di qualche mio compagno o degli avversari, ma lavoro per migliorarmi e ho imparato a fare del mio meglio sia da 4 che da 3. Poi la difesa è il mio marchio di fabbrica già dall’anno scorso, Boniciolli mi ha detto che il mio compito è stancare i giocatori migliori delle nostre avversarie”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy