Effe, il Paladozza è un fortino: battuta Roseto

Effe, il Paladozza è un fortino: battuta Roseto

Seconda gara consecutiva in casa, e seconda vittoria per i giocatori di Matteo Boniciolli, che battono una stoica Roseto, più corta di Bologna nelle rotazioni, ma brava a rimanere in partita fino alla fine grazie alle giocate di Weaver, Borra e Allen. La Fortitudo è partita male, ha chiuso il primo quarto sotto di 7 (15-22), e nel secondo si è rialzata grazie alla sua solida difesa, chiudendo il primo tempo sul 35-35.

Nel terzo quarto i biancoblù hanno provato a scappare, ma le triple e le accelerazioni improvvise degli ospiti hanno portato di nuovo tutto in partià alla terza sirena, a quota 51. Nell’ultimo periodo è salito in cattedra Ed Daniel, che è rimasto silenzioso per i primi trenta minuti, sia per problemi di falli, sia per una ditata nell’occhio presa pochi secondi dopo la palla a due. Ma nell’ultimo periodo si è visto il vero Daniel: fisicità, schiacciate, rimbalzi, intimidazione e 11 punti in 7 minuti, che hanno portato Bologna alla vittoria, con la gara che si è chiusa sul 72-65.

Bene Daniel nel finale, ma bene anche il solito Flowers che ha chiuso a quota 18; bene Sorrentino, bravo ad alzare il ritmo quando Boniciolli lo ha chiesto e sempre stoico in difesa: “Il coach mi ha chiesto di dare velocità, siamo una squadra dove conta il sistema e faccio quello che mi chiede l’allenatore”, dirà il playmaker napoletano a fine partita. Oggi sarà giornata di terapie e riposo per i biancoblù, che cominciano una settimana impegntiva: giovedì si giocherà infatti a Matera contro una squadra che viene da cinque sconfitte consecutive e vorrà rialzarsi, e domenica arriverà a Bologna la capolista Treviso. Sette giorni intensi, per una Fortitudo che non si vuole fermare dopo le due vittorie consecutive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy