Crollo Fortitudo in Gara 2, Boniciolli: “Tutto prevedibile”

Crollo Fortitudo in Gara 2, Boniciolli: “Tutto prevedibile”

Doppiata la Effe in Gara 2 a Treviso, biancoblù mai in partita e che ora dovranno fare i conti con l’infortunio di Candi. Boniciolli comunque pensa positivo.

90-45, il risultato dice tutto. Non c’è stata gara al Pala Verde ieri sera, non c’è stata la Fortitudo. La reazione di Treviso è arrivata con tutta la sua potenza, è mancata totalmente la contro reazione degli ospiti. Statistiche impietose come le 14 palle perse, i 4 assist contro 30 e il 32% al tiro testimoniano la mattanza. Non è bastato l’affetto dei 1500 al Pala Dozza davanti al maxischermo. A tutto questo si aggiunge anche l’infortunio di Candi, che probabilmente salterà il resto della serie.

Partita mai in discussione. Powell parte a razzo mettendo subito in difficoltà Daniel: 10 punti in 5 minuti. Vola subito via Treviso, Boniciolli prova con i cambi, nella fattispecie a togliere proprio Daniel quando il suo avversario diretto aveva già 18 punti sul tabellino. Il giocatore non la prende bene. Viene giocata la carta Lamma, ma è un fuoco di paglia nonostante il capitano regga il campo. A fine primo quarto è già 24-9. Timida reazione nel secondo quarto fino al meno dieci, ma un nuovo allungo trevigiano chiude la contesa. A metà partita è 49-28. Gli ultimi due quarti sono pura accademia per i padroni di casa, la Effe non c’è più, il divario tocca prima il trentello e poi il quarantello fino al doppiaggio finale. Piove sul bagnato, infatti Candi appoggia male la caviglia: distorsione. E’ proprio una serata storta.

Boniciolli: “La reazione di Treviso era prevedibile. Ci sono due tradizioni: Treviso che vince la serie dopo aver perso Gara 1 e noi che chiudiamo i conti in casa dopo averne vinta una in trasferta. Ho visto Reggio perdere di 43 e andare in finale. Giocheremo due gare in casa, vedremo come andranno. Su Candi non mi faccio illusioni, probabilmente sarò fuori per il resto della serie. A Daniel ho detto che io alleno e lui gioca, se il suo avversario lo sta dominando e io lo tolgo non può lamentarsi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy