Crisi Virtus: contestazione da parte dei tifosi e accuse dalla proprietà

Crisi Virtus: contestazione da parte dei tifosi e accuse dalla proprietà

La squadra di Valli è a un passo dal baratro retrocessione e da domani sarà in ritiro per preparare al meglio la sfida decisiva di domenica prossima contro Torino.

La situazione della Virtus Bologna è critica, la salvezza è appesa a un filo e non è più solo nelle mani dei ragazzi di Valli: serve una vittoria di almeno sei punti contro Torino, ma potrebbe non bastare. La disastrosa trasferta con Cantù fatto sprofondare la squadra all’ultimo posto e ha innescato la contestazione dei tifosi, ma anche le accuse da parte della proprietà.

Come riporta ‘Stadio‘, il presidente della Fondazione, Pietro Basciano, ha speso parole pesanti criticando la Virtus senza fare sconti a nessuno: La proprietà è molto delusa dalla squadra e dallo staff tecnico per quello che non hanno dato in queste ultime partite. Non è Cantù, ma l’atteggiamento più combattivo che serviva nelle partite perse in casa. Bastava poco di più. Chi ha costruito la squadra a luglio e agosto si assuma le sue responsabilità. Noi della Fondazione quando siamo stati chiamati in causa ci siamo mossi: abbiamo preso Fells, Hasbrouck e Collins, anche se alcuni dei soci non hanno dimostrato unità totale e non hanno dato il loro contributo quando sollecitati”.

La squadra è sotto attacco anche da parte dei tifosi che hanno atteso i giocatori dopo la trasferta con Cantù accogliendoli con uno striscione accusatorio che recitava ‘Vergognatevi’. Oltre alla contestazione i tifosi hanno chiesto e ottenuto un confronto con alcuni giocatori italiani, tra cui Fontecchio e con coach Valli che ha spiegato la situazione e ammesso le sue colpe, convincendo i supporter bolognesi a restare vicini alla squadra fino alla fine.

La Virtus ha bisogno di distaccarsi da queste polemiche e da domani, su iniziativa del presidente Bucci, sarà in ritiro per isolarsi e preparare con la massima concentrazione la gara decisiva di domenica prossima. Basciano commenta così questa scelta: “Speriamo che il ritiro serva a staff, tecnico e giocatori per farci vedere quella reazione che non si è mai vista veramente”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy