Carraretto: “Fortitudo roster collaudato. In A2 per essere protagonisti”

Carraretto: “Fortitudo roster collaudato. In A2 per essere protagonisti”

La Fortitudo parte da una certezza: il roster. Il gruppo che ha conquistato la promozione in A2 ha visto tanti rinnovi e conferme, un segnale significativo di fiducia, di coesione ed un punto di partenza importante per Boniciolli.

Un elemento su cui sicuramente continuerà a contare la Effe è Marco Carraretto.

Il 37 enne biancoblù sarà uno dei punti fermi anche in A2. 

“Adesso cambiano le carte in tavola, si apre una nuova pagina -afferma- Meritavamo questa categoria. Abbiamo fatto un salto importante, di due categorie, non partiamo da favoriti ma vogliamo essere protagonisti e guadagnarci il rispetto di tutti”. 

Il gruppo, come afferma Carraretto, è la vera forza della Fortitudo: “Partiamo con un roster già collaudato, questo dà la possibilità al coach di non dover partire da zero ma da un livello più alto. I nuovi si inseriranno bene in un gruppo che ha già una sua dimensione, delle regole già ben assimilate”.

Come sono riusciti a conquistare la promozione? Secondo Carraretto grazie ad un deciso cambio di marcia: “Rispetto al campionato scorso abbiamo cambiato molto. Ora lavoriamo di più dal punto di vista atletico e fisico, con poche regole ma precise. Soprattutto negli schemi difensivi, siamo stati bravi a creare barriere spesso insormontabili. Questo costringeva gli avversari ad affrettare il gioco e noi trovavamo il contropiede facile”.

Il fortitudino spende due parole per l’ex capitano Lamma, descrivendolo come un punto di riferimento per tutti, mentre non esprime alcun giudizio sul caso Lestini. ” Preferisco non commentare -dice a proposito- non lo conosco personalmente e non conosco bene i motivi della contestazione, li ho solo saputi per sentito dire”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy