Caniato sul QS: «Bologna e Virtus, la città piange. Si salva solo la Effe»

Caniato sul QS: «Bologna e Virtus, la città piange. Si salva solo la Effe»

Il punto della penna del Carlino sul momento no del Bologna e sulla crisi della Virtus. Nota lieta la qualificazione ai playoff della Fortitudo.

La penna del Resto del Carlino Franco Caniato ha analizzato sulle pagine del QS il momento no della Bologna rossoblù e virtussina. La squadra di Donadoni si è sciolta come la neve al sole: «Un piccolo miracolo costruito in quattro mesi e demolito con una manciata di partite. Incrociamo le dita per le prossime cinque gare che restano e speriamo di arrivare in porto sani e salvi». A un passo dalla retrocessione invece la Virtus: «La V nera, che era uno dei fiori all’occhiello dello sport della nostra città, sta crollando e sprofondando verso una retrocessione sul campo che nella sua storia non si è mai verificata. Se la Virtus non cava più un ragno dal buco, se il Bologna regala rigori e figure barbine, la colpa non può essere solo di una congiunzione astrale sfavorevole o di questo caldo anticipato. Nossignori. La colpa è di chi ha rotto questi due giocattoli che tanto tempo fa ci facevano divertire. L’unica consolazione è la Fortitudo ai playoff: almeno una squadra sotto le Due Torri che centra un obiettivo c’è».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy