Brunamonti: “Il derby di Bologna mi manca, voglio rivedere presto questa partita”

Brunamonti: “Il derby di Bologna mi manca, voglio rivedere presto questa partita”

Si è giocato il derby Reunion ai Giardini e Roberto Brunamonti si è aggiudicato la palma del migliore in campo. Condizione fisica invidiabile, un’eleganza che con il tempo non è svanita e una passione per il basket che traspare anche fuori dal Playground. 

“E’ stato davvero bello poter giocare qui -racconta Brunamonti a Stadio – da giocatore non potevo, se mi fossi fatto male avrei messo in difficoltà la mia squadra”.

La voglia di giocare è rimasta tanta: “Che gioia giocare ancora alla mia età. Poi vedere queste maglie, questi simboli. E’ stata davvero una bella festa, c’era tanta gente, Bologna non è cambiata”.

Brunamonti è soddisfatto, il derby Reunion è riuscito e le emozioni provate lo riportano indietro nel tempo: “Spero che questa partita prima o poi torni ad alti livelli, come era prima, e che i tifosi possano rivivere quell’atmosfera”.

Di derby ne ha giocati tanti, una trenitina, e tutti sono stati emozionanti. “Il derby mi esaltava -spiega- mi piaceva avvertire quanto i tifosi lo sentissero. Per un giocatore è una cosa per pochi, non tutti hanno il privilegio di viverlo. Da allenatore invece è diverso. Capisco Ettore Messina quando dice che si sta bene anche senza. Da coach la tensione e lo stress sono altissimi”.

Oggi la Virtus è reduce da un campionato al di sopra delle aspettative ed ha una buona base da cui partire per crescere ancora: “Confermare quei giocatori che durante la stagione sono riusciti ad andare oltre l’obiettivo credo sia molto importante. Per il resto tutto dipenderà dal budget, spero sia tale da poter ambire a qualche giocatore importante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy