Boniciolli sulla sconfitta col Galatasaray: “A testa alta ce la giochiamo con chiunque”

Boniciolli sulla sconfitta col Galatasaray: “A testa alta ce la giochiamo con chiunque”

Le parole del coach della Effe.

Ennesima sconfitta per la Fortitudo in amichevole contro il Galatasaray: 93 a 84 per i turchi il punteggio finale. Stavolta però tante indicazioni positive per Boniciolli: “Con questa squadra hanno vinto l’Eurocup e adesso si sono rinforzati con 9 stranieri per disputare l’Eurolega. Oggi abbiamo avuto una riunione abbastanza vivace con la squadra perché il nostro problema è l’atteggiamento: se teniamo la faccia alta e guardiamo negli occhi l’avversario ce la giochiamo con chiunque, se siamo timidi e timorosi prendiamo delle imbarcate. Contro Milano potevamo perdere di 16, non di 26, e quei 10 punti di differenza sono il frutto di un atteggiamento non buono”.

“Sono contento che Justin Knox stia tornando in ritmo – prosegue il coach dell’Aquila – e queste due gare al lui sono sembrate come otto per la qualità di chi avevano di fronte. Gandini, invece, ha lavorato tanto per la squadra. Gli americani dicono che giocatori come lui fanno cose ‘intangibili’ ma utili . Abbiamo ancora un mese per migliorare la sua situazione: a Bologna il pubblico è raffinato ma lui verrà amato per come prende sfondamenti, passa la palla, e sa fare tante piccole cose. Ma, ripeto, tutto dipende dal nostro atteggiamento, non possiamo pensare a quello che eravamo l’anno scorso, dobbiamo solo guardare avanti. L’infortunio di Candi? Se Leo si fosse rotto una mano ci sarebbe da andare in pellegrinaggio sui ceci a San Luca. Per quando riguarda Montano si è visto quanto sia importante dopo la gara contro Milano, a tratti sembrava un esterno americano. Ora dobbiamo solo continuare, in una stagione dove io vorrei sorridere solo una volta, alla fine. Tra i nostri capisaldi c’è quello per cui un giocatore di quasi due metri può anche portare palla, e ognuno deve sapere fare tante cose, a partire da Ruzzier che ora è fermo e che l’anno scorso ha giocato poco. Possiamo crescere ancora tanto. Oggi abbiamo fatto una riunione video durissima, perché dobbiamo sempre provarci, io non voglio vedere nessuno che dia per scontato niente, in positivo come in negativo. Qualsiasi cosa deve essere guadagnata”.

A riportare le sue parole è Il Resto del Carlino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy