Boniciolli sugli aggressori: “Da prendere a calci nel culo”

Boniciolli sugli aggressori: “Da prendere a calci nel culo”

Durissimo attacco del coach dopo i fatti di gara 4

Non le manda a dire Matteo Boniciolli dopo gara 4 e lo spintone ai giocatori di Trieste:

“Quello che è successo ha rovinato il quadro di una bella vittoria e di una bella festa – ha ammesso in conferenza – Gli avversari non si toccano, questi eroi andrebbero presi a calci nel culo qualora non ricevessero un daspo. C’è stato il rischio di rovinare tre anni di lavoro”.

Su gara 5: “Sfugge a ogni pronostico, se Trieste ha la consapevolezza di averci tenuto sotto per 37 minuti, ha anche la consapevolezza che alla fine non è bastato. Se dovessimo vincere, affronteremo da favoriti la finale con la Virtus”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy