Belinelli trascina l’ItalBasket: piegata anche la Croazia, è semifinale

Belinelli trascina l’ItalBasket: piegata anche la Croazia, è semifinale

di Tommaso Rocca

Primo (e minimo) obiettivo raggiunto per la Nazionale di Ettore Messina che batte la Croazia per 67-60 nella seconda giornata del torneo Preolimpico di Torino e conquista l’accesso alla semifinale da prima del girone A. Sostenuti da un pubblico delle grandi occasioni presente al PalaAlpitour ieri sera, gli azzurri conquistano un’importante vittoria che li spedisce direttamente al turno successivo dove con ogni probabilità affronteranno il Messico, ieri vittorioso con qualche difficoltà sull’Iran. A differenza della gara con la Tunisia questa volta l’Italia parte bene trascinata da un Marco Belinelli in versione supereroe, vista la maschera che è costretto ad indossare sul volto quando scende in campo. La guardia bolognese, neo arrivo dei Charlotte Hornets, piazza ad inizio primo quarto due importanti canestri con fallo (uno dei quali addirittura da 3) e trasforma entrambi i tiri liberi supplementari scaldando subito l’atmosfera sugli spalti. La Croazia però non è la Tunisia e prende subito le misure agli azzurri grazie a un Bogdanovic in serata di grazia (per il tiratore dei Brooklyn Nets 26 punti alla fine, 12 nel solo primo quarto) e a un Saric sempre preciso in difesa e in attacco.

La gara è più che mai equilibrata ed il primo tempo si conclude sul 35 pari con Messina intento ad applaudire Bargnani per una stoppata salvo subito dopo disperarsi per due palloni persi banalmente da Gentile, volenteroso ma spesso troppo confusionario. Come nella gara d’esordio con gli africani è però il rientro dall’intervallo lungo a fare la differenza: l’Italia trova in Daniel Hackett (12 punti alla fine per lui) un inaspettato condottiero e soprattutto grazie alla difesa (solo 12 punti per i croati nel terzo quarto) riesce ad allungare e a resistere al tentativo di rimonta della Croazia guidata dal solito Bogdanovic e dall’altra stellina NBA Mario Hezonja, degli Orlando Magic, che segna solo 5 punti ma è abile a mettere spesso in ritmo i compagni. Alla fine gli azzurri si affidano ai loro top player: Belinelli ne piazza 19 con 2 canestri importanti nell’ultimo quarto per tenere a distanza gli avversari, Gallinari la chiude con difesa e contropiede da giocatore di razza qual è per placare le ultime sfuriate croate e pure Datome si sblocca facendo sperare per il prosieguo del torneo. I ragazzi di coach Messina soffrono un po’ ma portano a casa una fondamentale vittoria che permette loro di qualificarsi in testa al proprio girone e aspettare la prossima avversaria che sarà la perdente tra Grecia e Messico, gara dove gli ellenici sono nettamente favoriti. Potrebbe dunque andare in scena una sfida tra tricolori in semifinale, mentre la Croazia di coach Petrovic, ieri molto nervoso, dovrà battere stasera la Tunisia per guadagnarsi il secondo posto e andarsi a giocare la semifinale probabilmente contro la Grecia, la grande favorita assieme agli azzurri per strappare il pass per Rio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy