Basket: doppio successo per le bolognesi

Basket: doppio successo per le bolognesi

Virtus e Fortitudo vincenti in casa. Vunere straripanti contro Mantova, biancoblù solo nel finale su Ravenna.

Bologna sugli scudi nel campionato di Legadue di basket. Sia Virtus che Fortitudo trionfano davanti al proprio pubblico, Vunere a punteggio pieno, biancoblù distanti due lunghezze.

La Virtus di Ramagli demolisce Mantova in casa in una partita a senso unico sin dai primi minuti. Umeh spalanca la strada a suon di triple, dall’altra parte il solo Daniels regge l’urto. L’avvio è 12-2. I padroni di casa dilagano e trovano immediatamente il massimo vantaggio sul 27-12 con una bomba di Penna. Mantova entra tardi in partita, contiene il divario nel secondo quarto sfruttando l’esperienza di Giachetti, ma Spizzichini chiude il primo quarto sul 29-18. Nel secondo periodo entra sulla scena Ndoja con una giocata spettacolare, seguito da Umeh e Lawson che firmano un nuovo allungo: alla pausa lunga è 50-32. Nel secondo tempo Corbett prova a riportare in scia Mantova ma il mini parziale di dieci a zero viene interrotto ancora da Ndoja, è sostanzialmente l’ultimo sussulto degli ospiti. Il quarto periodo diventa garbage time, Ramagli concede spazio ai giovani lasciando riposare gli americani. Il finale (92-64) è eloquente.

Più sofferta invece la vittoria della Fortitudo che ha la meglio di Ravenna solo sul finale. Avvio da brivido della Fortitudo che non chiude l’area ed è molle in difesa, di conseguenza anche l’attacco gira poco. Gli ospiti volano immediatamente avanti di dodici lunghezze, rintuzzate da una magata sulla sirena di Mancinelli: 29-21 alla fine del primo quarto. Nel secondo la Fortitudo prosegue la sua lenta e inesorabile rimonta, la difesa è più solida, evitando canestri facili in contropiede i biancoblù imbrigliano Ravenna, più in difficoltà quando si tratta di orchestrare una manovra convincente. Il lavoro paga, la Effe raggiunge gli ospiti a quota 39. L’ultimo suggello è ancora di Ravenna, ma per la Fortitudo il 42-43 dell’intervallo è un affare. Botta e risposta nel terzo quarto, Ravenna scappa ancora a più otto, ma Montano e Campogrande rintuzzano e superano. Gli ospiti reagiscono e impattano sul 60 pari al 30’. Punto a punto nell’ultimo periodo, la partita prende la strada di casa nel finale quando la Effe scappa sul più cinque a tre giri di lancette dal termine. Lì Ravenna si squaglia, Mancinelli mette il canestro della staffa e il resto è normale amministrazione ai liberi. Il finale è 89-83.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy