Allan Ray e le 100 partite in serie A: “Con Pesaro la più bella di tutte”

Allan Ray e le 100 partite in serie A: “Con Pesaro la più bella di tutte”

“Dobbiamo pensare solo a vincere”. Queste le parole con cui possiamo sintetizzare il pensiero di Allan Ray, il pensiero del capitano della Virtus pronto a trascinare la squadra in queste ultime 5 partite di campionato.

Contro Varese l’americano ha tagliato il traguardo delle 100 partite in Serie A, con un totale di 1.292 punti realizzati per una media di quasi 13 a partita. Un’avventura lunga quella nel nostro campionato, iniziata nell’estate 2007 con il suo passaggio dai Boston Celtics alla Virtus Roma. Roma, Ferrara, Montegranaro, un giro d’Europa fra Slovenia, Francia, Germania e Croazia per poi tornare in Italia, a Bologna, alla corte di Valli. “In Italia ho trovato tutto quello che mi aspettavo – affermato il cestista a Stadio – prima di tutto e cosa più importante, ho avuto l’opportunità di giocare a basket”. Le sue stagioni più fortunate sono state sicuramente quelle a Ferrara e l’attuale a Bologna mentre la partita che ricorda con più entusiasmo è quella giocata con la Virtus contro Pesaro, a dicembre: “Quella è stata la mia miglior partita italiana. Gli ultimi due tiri da tre mi sono venuti bene, compreso quello che ci ha permesso di vincere la gara.”

Ora l’obiettivo di Ray è quello di spingere la Virtus ai playoff e per farlo serve superare alcuni limiti che fino ad ora non hanno permesso alla squadra di viaggiare a pieno ritmo: “Siamo discontinui e non riusciamo a vincere in trasferta. Per riuscire a conquistare i playoff non possiamo permetterci di vincere solo in casa, ci sono rimaste queste ultime cinque partite per cambiare.” 

La strada verso la continuità passa subito da Cremona, partita sicuramente importantissima: “Cremona, come tutte le altre partite che restano, sarà decisiva. Abbiamo bisogno che i nostri fans vengano a supportarci.”

#tuttiacremona quindi, con la promessa che la Virtus “giocherà duro e ci metterà il massimo dell’energia” parola di Allan Ray

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy