Al via i lavori per la nuova Unipol Arena. Sabatini: “Un progetto da 100 milioni”

Al via i lavori per la nuova Unipol Arena. Sabatini: “Un progetto da 100 milioni”

Sta per diventare realtà quel progetto iniziato nel 2008 quando l’Unipol Arena venne acquisita dall’allora proprietario della Virtus Sabatini. Ora Sabatini non è più il proprietario della Virtus ma l’Unipol Arena invece è ancora nelle mani del Gruppo Sabatini. Il progetto per il rimodernamento dell’Unipol Arena prevede uno stanziamento di 100 milioni di euro, molti dei quali andranno nella parte commerciale, il restante in opere pubbliche: ci saranno nuove piste ciclabili, la rivalutazione dei parcheggi e delle rotonde e verrà anche ristrutturata la Stazione Casalecchio Unipol.

A proposito del progetto ha parlato proprio Sabatini sulle pagine di Stadio: “Siamo arrivati all’inizio dei lavori di un progetto che è in piedi da anni, ma si è svolto finora esattamente nei tempi prestabiliti. Il progetto vale 100 milioni, di cui il grosso andrà nella parte commerciale, mentre 12 milioni sono di opere pubbliche”. Per quanto riguarda invece le dimensioni dell’Unipol: “L’Arena si va a posizionare al quarto posto in Europa per capienza complessiva, con 18000 posti. – ha detto Sabatini – Ovviamente questo discorso vale per gli spettacoli, a capienza massima. Anche nella pallacanestro ci sarà un aumento: arriveremo a toccare i 10000 posti a sedere, 1600 più di prima. Inoltre verrà tolta la tribuna lato sud per favorire un ampliamento degli altri settori”. Nessuna conseguenza o disservizio per la Virtus: “I lavori verranno interrotti il giorno prima del memorial Porelli e ricominceranno a fine campionato, per tutelare i tifosi virtussini”. Infine per quanto riguarda le sovrapposizioni tra le date di alcune partite in casa della Virtus e le date dei concerti che dovrebbero tenersi all’Unipol, Sabatini spiega che non vi saranno altre modifiche al calendario della Virtus oltre a quelle già fatte in vista del concerto di Cremonini e dei Nightwish: “Il numero di modifiche rimarrà questo – ha detto Sabatini – Cerchiamo sempre di agevolare la Virtus perchè abbiamo grande piacere che giochi all’Unipol, ma al tempo stesso abbiamo clienti molto importanti nel campo degli spettacoli con cui bisogna convivere”. Infine un cenno sugli affari: ”Grazie a questi investimenti stiamo diventando un punto di riferimento molto importante in tutta Europa per quanto riguarda i grandi eventi internazionali”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy