La Virtus domina i primi due quarti ma non basta: Trofeo Lovari a Varese

La Virtus domina i primi due quarti ma non basta: Trofeo Lovari a Varese

Grande partita della Virtus, che tuttavia alla fine non riesce a portare a casa la vittoria contro Varese, brava a reagire nel terzo quarto e a superare la V-nera nell’ultimo.
Partenza a bomba per la Virtus che, dopo essere andata sotto 4-0, inizia a ingranare portandosi subito sul 15-7 con Gaddy e Pittman sugli scudi. Giocano bene gli uomini di Valli, complice anche il ritmo sottotono di Varese e concludono il primo quarto 26-15. Il secondo quarto prosegue seguendo la linea del primo, con la Virtus che allunga ancora di 10 punti grazie ai sette punti di Gaddy e alla tripla di Mazzola, fissando il risultato sul 36-15. Da questo momento però inizia a svegliarsi Varese, che prima della pausa riesce ad accorciare portandosi sul parziale di 43-36 per la V-nera.
Dopo l’intervallo Varese si riporta definitivamente in partita e arriva ad agganciare la Virtus con Cavaliero, portando il risultato in parità sul 50-50, equilibrio che prosegue fino a quando una tripla di Mazzola e Gaddy fissa il parziale sul 63-57 alla fine del terzo quarto. Nell’ultimo quarto Varese riesce però prima a trovare il pareggio con una tripla di Faye, poi ad andare in vantaggio 66-65 con Wayns e ad allungare definitivamente con Shepard e Davies portandosi sul 78-68. La reazione della Virtus nel finale c’è, ma non basta per recuperare la partita che si conclude 80-76 per Varese.
Nel post partita ha parlato coach Valli: ”Siamo partiti con le motivazioni e le energie giuste che poi sono calate dopo i primi due quarti giocati bene. Poi in equilibrio nel terzo quarto, mentre nell’ultimo siamo un po’ crollati. Un’ottima prova di squadra”. Tuttavia, prosegue Valli: “Dobbiamo migliorare ancora nella fase di realizzazione, abbiamo sprecato alcuni tiri dopo azioni ben costruite. Ho visto cose buone, altre meno. Abbiamo un po’ peccato di leziosità. come evidenziano anche le 18 palle perse, ma stiamo provando schemi e soluzioni. E’ normale sbagliare in questa fase di crescita.” Infine un cenno su Ray, che quest’oggi ha visto la partita dalla panchina: “Ho voluto tenerlo a riposo precauzionale” ha spiegato Valli, mentre per quanto riguarda Pittman, il coach ne ha voluto sottolineare l’importanza nell’economia della squadra: “Abbiamo pagato la sua assenza quando aveva tre falli ed è stato sostituito. Dobbiamo essere più bravi a trovarlo, perchè sappiamo che è un giocatore fondamentale per il nostro gioco”
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy